Sangue di Giuda “Fior del Vento”

Sangue di Giuda dell’Oltrepò Pavese DOC

Zona di produzione: valle Solinga, Canneto Pavese.

Terreno: sabbioso-ciottoloso, in forte pendenza, con esposizione a sud.

Vitigni: croatina (60%), barbera (25%) e uva rara (15%).

Vinificazione: le uve sono raccolte a mano, sottoposte a diraspatura e a pigiatura soffice. Dopo una breve macerazione in vasche a temperatura controllata, la fermentazione viene bloccata a freddo per mantenere il residuo zuccherino desiderato. Il vino viene quindi travasato in autoclave per la rifermentazione, imbottigliato e lasciato riposare in bottiglie coricate per qualche mese prima della messa in commercio.

Note di degustazione: si presenta con un colore rosso rubino quasi impenetrabile con riflessi violacei. Il naso è fruttato, fragrante, con sentori di fragola, ribes, visciola e una nota di erbe aromatiche. In bocca è moderatamente dolce, armonico, pieno, beverino.

Abbinamenti: le crostate di frutta, soprattutto rossa, sono il suo abbinamento ideale. Ottimo anche con pasticceria secca e dolci al cucchiaio a base di frutta. C’è chi lo azzarda con gorgonzola piccante per contrasto.

Servizio: servire a 8-10 °C in un calice a tulipano.

Formati disponibili: bottiglia da 0,75 l.

Questi non hanno speranza di morte,
e la lor cieca vita è tanto bassa,
che ‘nvidiosi son d’ogne altra sorte.
Fama di loro il mondo esser non lassa
misericordia e giustizia li sdegna
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.

Dante Alighieri
Inferno, Canto III, 46-51